NEXCLOUD IN LOCALE sotto rete mesh comunitaria

Si era partite con un’installazione su di un Raspberry Pi 3 con un hard-disk esterno
per poi accorgerci che questo ha solo porte USB 2.0 e quindi tra noi e i files condivisi si veniva a creare un bell’imbuto.

Siamo quindi passate ad una “macchina vera” ovvero ad un vecchio fisso su cui abbiamo messo una Debian.
Per fare dei test un Raspberry può essere comodo!

– installare rasbian
https://www.raspberrypi.org/downloads/raspbian/

scarichiamo la versione lite
e ne controlliamo la veridicità
$ sha256sum [nomefile]

– creiamo un file vuoto in /boot e lo chiamiamo ssh
$ cd /boot
$ touch ssh

– autenticarsi via ssh, password: raspberry
$ ssh pi@indirizzoIP

– cambiamo password utente
$ passwd

– IP fisso lato antenne
http://thisnode.info/cgi-bin/luci/admin/network/dhcp
in basso c’è “static lease”

ne creiamo una nuova
assegnando l’IP e l’hostname che vogliamo al raspberry

– installare docker e docker-compose: copiato da https://github.com/nextcloud/docker
# apt update
# apt install docker
# apt install docker-compose

assegnamo al gruppo docker anche il nostro utente
$ usermod -aG docker $USER

– per avere un hd montato sempre nello stesso punto rimandiamo a https://help.ubuntu.com/community/Fstab

Nextcloud con certificato SSL self-signed

Abbiamo preso come riferimento il docker-compose.yml che si trova qui:
https://github.com/nextcloud/docker/tree/master/.examples/docker-compose/with-nginx-proxy-self-signed-ssl/mariadb/fpm

per poi decidere di lasciar perdere con fpm – fatcgi process manager – che ci dava un po’ di problemi di permessi
abbiamo però tenuto le configurazioni di nginx, copiandoci la cartella proxy con il Dockerfile e uploadsize.conf

ecco quindi il docker-compose.yml che abbiamo in /var

version: '3'

services:

  proxy:
    build: ./proxy
    container_name: nextcloud-proxy
    networks:
      - nextcloud_network
    ports:
      - 80:80
      - 443:443
    volumes:
      - ./proxy/conf.d:/etc/nginx/conf.d:rw
      - ./proxy/vhost.d:/etc/nginx/vhost.d:rw
      - ./proxy/html:/usr/share/nginx/html:rw
      - ./proxy/certs:/etc/nginx/certs:ro
      - /etc/localtime:/etc/localtime:ro
      - /var/run/docker.sock:/tmp/docker.sock:ro
    restart: unless-stopped
    depends_on:
      - omgwtfssl

  omgwtfssl:
    image: paulczar/omgwtfssl
    restart: "no"
    volumes:
      - ./proxy/certs:/certs
    environment:
      - SSL_SUBJECT=claudia
      - CA_SUBJECT=
      - SSL_KEY=/certs/claudia.key
      - SSL_CSR=/certs/claudia.csr
      - SSL_CERT=/certs/claudia.crt
    networks:
      - nextcloud_network

  db:
    image: mariadb
    container_name: nextcloud-mariadb
    networks:
      - nextcloud_network
    volumes:
      - db:/var/lib/mysql
      - /etc/localtime:/etc/localtime:ro
    environment:
      - MYSQL_ROOT_PASSWORD=
      - MYSQL_PASSWORD=
      - MYSQL_DATABASE=
      - MYSQL_USER=
    restart: unless-stopped

  app:
    image: nextcloud:latest
    container_name: nextcloud-app
    networks:
      - nextcloud_network
    depends_on:
      - omgwtfssl
      - proxy
      - db
    volumes:
      - nextcloud:/var/www/html
      - ./app/config:/var/www/html/config
      - ./app/custom_apps:/var/www/html/custom_apps
      - ./app/data:/var/www/html/data
      - ./app/themes:/var/www/html/themes
      - /etc/localtime:/etc/localtime:ro
    environment:
      - VIRTUAL_HOST=claudia
    restart: unless-stopped

volumes:
  nextcloud:
  db:

networks:
  nextcloud_network:

– una volta copiato il docker-compose.yml in /var, far partire nextcloud
$ cd /var
$ docker-compose up -d

– controllare che stia andando
$ docker-compose ps -a
$ docker system df

– per dare comandi aggiornamento, di nextcloud, fonte: https://github.com/nextcloud/docker
$ docker-compose exec –user www-data app php occ

– altre info e comandi utili su
https://campiaperti.org/documentazione/mydoc_server.html

claudia e camomilla

Abbiamo un Cloud locale! Si chiama Claudia :)

Visto il periodo di isolamento, abbiamo usato il nostro tempo per farci il primo servizio all’interno della nostra rete mesh di valsamoggia!

é una installazione Nextcloud, un software libero per la gestione e sincronizzazione di file. Sì, è proprio come i mega servizi che millantano Microsoft ed Apple, beh e noi ce lo siamo fatte in casa! e funziona! hahahaha

Abbiamo fatto una giornata ad installarlo e poi siamo andati a Castello di Samoggia per lasciare lì il nostro serverino Claudia. Intanto ne abbiamo approfittato per puntare meglio una delle antenne del nostro nodo da 5Km 🙂 , fare un po di pulizie e ripensare la rete, perchè è un super nodo e quindi abbiamo cambiato un pochino il modo in cui le 3 antenne lì presenti si parlano tra loro.

Quindi a fine giornata, abbiamo una Claudia che fa andare la musica e ci fa vedere i video 🙂 alla velocità della nostra rete e non alla velocità di quanto internet ci arriva. Quindi abbiamo i video su youtube che si bloccano e vanno a singhiozzo, mentre i nostri video interni su Claudia che filano una meraviglia! 😀

L’upload è a 12Mb/s nn ci possiamo lamentare.

Ecco tutte le foto:

L’immagine di apertura di claudia è gentilmente presa da radio.tetaneutral.net, grazie!!

Continue reading “Abbiamo un Cloud locale! Si chiama Claudia :)”

TFTP su ubiquiti nanostation e loco – promemoria

Come fare TFTP alle antenne:

https://www.campiaperti.org/documentazione/firmware/old/

0) installa tftp

1) apri due tab del terminale: in una pinga 291.168.1.20, nell’altra vai nella cartella dove ha i firmware e fai partire il ciclo tftp, dando il comando: tftp

2) accendi l’antenna facendo entrare nel ciclo tftp, ovvero per le ubiquiti tieni premuto il pulsante di rete, alimentala dal poe, tienilo per 15 secondi, lei farà un flash rosso, poi lascia il pulsante di reset e dovrebbero rimanere 4 led a lampeggiare a coppie. Continue reading “TFTP su ubiquiti nanostation e loco – promemoria”