Firmware aggiornati OpenWRT v19.07.6 e lime-packages v2020.1

Eccoci, abbiamo finalmente aggiornato OpenWRT alla 19.07 e LibreMesh ai lime-packages v2020.1
questa nuova versione rimane del tutto compatibile con la 18.06

Firmware
qui un elenco di firmware da scaricare per antenne a 2,4 e a 5GHz con architetture ath79
quali le tplink-cpe210-510, e le ubiquity nanostation
https://campiaperti.tetaneutral.net/s/JLfdn7TiWeAX5qC

Se ti interessa il progetto e hai altri dispositivi supportati da OpenWRT
puoi controllare qui: https://openwrt.org/toh/start

qui trovi le istruzioni per compilare
https://libremesh.org/development.html

qui i nostri network profiles
https://github.com/libremesh/network-profiles/tree/master/valsamoggia.ninux.org

per altre info contattaci presso la Mailing List bologna@ml.ninux.org

Come fondare una rete comunitaria di comunicazione

Bhe, ci siamo trovati descritti, riguardo a NINUX.org, pagina 45, 46 su questa guida: https://www.netcommons.eu/sites/default/files/telecom-reclaimed-web-single-page.pdf

incredibile!

Per elencare altre guide, molto interessante: https://www.nycmesh.net/blog/how/ da una rete mesh di new york.

Un po più antico, ma molto carino: https://commotionwireless.net/blog/2014/11/05/do-it-yourself-antennas-for-community-networks/

Davvero completo!: https://commotionwireless.net/docs/cck/

Informazioni step by step, su:

che cos’è il wireless https://commotionwireless.net/docs/cck/networking/learn-wireless-basics/

basi di networking https://commotionwireless.net/docs/cck/networking/learn-networking-basics/

introduzione alle reti mesh https://commotionwireless.net/docs/cck/networking/intro-to-mesh/

QUESTIONARI GIÀ pronti:

contattare i vicini https://commotionwireless.net/docs/cck/planning/survey-your-neighbors/#

ruoli ed abilità nella rete https://commotionwireless.net/docs/cck/planning/identify-neighborhood-skills/

 

Crimpatura invernale con dissipazione cariche elettrostatiche

Cioè ci siamo comprate una bella busta di teste di RJ45, ovvero cavi ethernet, con la gabbietta metallica intorno, che serve a dissipare le scariche elettrostatiche, che essendo antenne esposte alle intemperie ed ai venti, accumulano e poi se non sanno dove scaricare finisce che fanno la scintilla e si rompono.

Invece se il cavo ethernet ha la gabbietta metallica, e quando si crimpa viene messo a contatto con la guaina metallica (tipo carta stagnola) intorno ai cavi, la corrente viene portata fino all’impianto elettrico e dissipata nella messa a terra!

Quindi in inverno è più difficile andare sui tetti allora ci facciamo un po di manutenzione.

Piccola mini lista in caso di malfunzionamento

Le cose da fare sono in ordine di complicazioni, eseguire solo fino a ciò che serve ed aspettare sempre 5 minuti, poi verificare se la connessione è tornata.

  1. spegni e riaccendi l’antenna TUA
  2. prova a spegnere e riaccendere sia l’antenna che il tuo router, attenzione MAI RESETTARE IL ROUTER!
  3. prova a visitare dal browser il nome della tua antenna, o 170.10.0.1 o thisnode.info, dovrebbe risponderti così, fai caso alle due spunte sotto ipv4 e DNS, devono essere presenti per darti la connettività, altrimenti significa che le due antenne parlano ma non si scambiano pacchetti dell’internet.
    • Se non riesci a visitare la pagina, vuol dire che la tua antenna ha problemi prosegui.
    • Se non leggi il nome dell’antenna dirimpettaia e neanche il numero della potenza del segnale (nell’esempio è -86, maluccio. Connessioni decenti si ottengono intorno al -70, se arrivi a -40 è iper-ottimale) significa che la tua antenna è accesa, ma non parla con l’altra, vai al 5.
    • Se NON hai le due spunte, salta al punto 7.
    • Se hai le due spunte, vuol dire che funziona tutto (in teoria :), prova a spegnere e riaccendere il tuo dispositivo (computer, smatphone, tablet..), se non funziona salta all’ultimo punto.
  4. guarda il tuo tetto, se c’è ancora la TUA antenna e se gli arriva la corrente (ha una lucina verde sia sull’alimentazione che su se stessa). Verifica i cavi dell’alimentazione.
  5. guarda sul tuo tetto se la TUA antenna è orientata correttamente. In caso contrario spostala.
  6. contatta la persona con cui hai una connessione e chiedigli di verificare che la SUA antenna sia accesa e orientata correttamente nella tua direzione.
  7. contatta la persona con cui hai una connessione e chiedi di riavviare la SUA antenna.
  8. contatta il numero dell’aiuto in valle, con pazienza.

grazie!

Rete a settembre 2020

Siamo così. Ora programmiamo nuove espansioni. A presto!

Si sta pensando ad un foglio per chi entra nella rete, con:

  • piccoli accordi pratici (nessuna garanzia, accesso al tetto, reciprocità, diffusione posizione)
  • ip della tua antenna – nome della tua antenna
  • ip dell’altra antenna dirimpettaia – nome dell’altra antenna
  • contatto della persona dall’altro lato
  • potenza del segnale: range da -89 a -40
  • test di connettività
  • indirizzi dei servizi locali
  • piccola mini lista di cosa fare in caso di malfunzionamento
  • contatto aiuti in valle

Report venerdì 12 giugno – nuovi nodi nuova valle

Allora, il fine setimana scorso abbiamo deciso di lasciar ein pace la valsamoggia, che ha avuto tutti i fine settimana di maggio ballerini per l’aggiunta di nuovi nodi ogni settimana. Ci siam spostati quindi in val di Venola, dove abbiamo fatto un sopraluogo a Malfolle e presto ci torneremo 🙂 e poi abbiamo iniziato un nuovo tratto per togliere da un anfratto tra due monti il terreno di un amico.

Venerdì seretta abbiamo montato solo una delle due antenne, tra l’altro abbastanza coperta da una file di cedri ?!?!!! ma pensiamo possa farcela 🙂

lei si chiama Mosca ed è una ubiquiti m5 nanostatione xm, flashata con Libremesh 18.06.

Nei prossimi giorni vedremo se di là si riceve qualche cosa 🙂

 

NEXCLOUD IN LOCALE sotto rete mesh comunitaria

Si era partite con un’installazione su di un Raspberry Pi 3 con un hard-disk esterno
per poi accorgerci che questo ha solo porte USB 2.0 e quindi tra noi e i files condivisi si veniva a creare un bell’imbuto.

Siamo quindi passate ad una “macchina vera” ovvero ad un vecchio fisso su cui abbiamo messo una Debian.
Per fare dei test un Raspberry può essere comodo! Continue reading “NEXCLOUD IN LOCALE sotto rete mesh comunitaria”